sabato 13 giugno 2015

Lampadario con centrini e... tutorial

Ricordate i centrini che mi vi avevo mostrato nel post precedente? 

Qualche anno fa avevo trovato un'immagine sul web che mi ha dato lo spunto per questa realizzazione e appena c'è stata l'occasione (quale migliore occasione del trasferimento nella casa nuova) non ho perso tempo a realizzarlo.

Un nuovo lampadario per la cucina!!!
 

Per realizzarlo ho fatto appositamente dei centrini nei colori della cucina e nelle forme che più mi piacevano, ma nulla vieta di spulciare in quel vecchio cassetto della nonna e reperire centrini che anche se bianchi possono essere successivamente colarati.
Ora vi spiego come ho fatto a dagli la classica forma a campana.

Occorrente:
centrini, colla vinilica, pennello, ciotola, pellicola trasparente, palloncino*

*io non ho trovato un palloncino gonfiabile della giusta grandezza così ho acquistato un pallone di gomma gonfiabile, quello che usano i bambini a mare del diametro di 51 cm, che da una parte è anche meglio perchè quando la colla asciuga tende a ritirarsi e questo potrebbe far scoppiare il palloncino, cosa che non accade con un supporto più resistente.
Per l'indurimento ci sono diversi metodi, quello con lo zucchero e l'amido lo sconsiglierei fortemente, quello che io solitamente uso non l'ho ritenuto opportuno perchè quella particolare colla non dà una resistenza eccessivamente rigida, quindi ho utilizzato – seppur non mi piace molto - il metodo della colla vinilica che da una parte altera un pò il colore originale, ma dall'altra dà una resistenza molto forte e crea una pellicola protettiva intorno al lavoro.

La proporzione usata è stata di 3 a 1 ovvero 3 parti di colla vinilica e 1 di acqua.
Ho immerso i centrini nella colla diluita e successivamente li ho spennellati affinchè la colla penetrasse in ogni angolo, infine li ho posizionato sul pallone, che avevo anticipatamente rivestito di pellicola e adagiato su una ciotale, a mio piacimento.
Dopo circa 6 ore ho deciso di ripassare con un pennello la colla (sempre diluita con l'acqua) e ho lasciato asciugare tutta la notte.
Nella giornata successiva, a lavoro asciutto,
 ho sgonfiato il pallone e ho staccato il lavoro
 notando che poteva benissimo diventare un bel centrotavola
Ma senza distrarsi dal prima progetto, mi sono fatta aiutare a montare la campana sul supporto del vecchio lampadario (nb: le basi per i lampadari sono facilmente reperibili nei negozi di bricolage)
ed ecco il risultato finale.
Vi consiglio infine di adottare alcune piccole accortezze:
acquistare una lampada ad alta efficienza, per intenderci quelle a led, che costano un pò di più però non scaldano e quindi non si corre il rischio di bruciare il lavoro
e piuttosto che attaccare la lampadina proprio vicino al lavoro, personalmente, ho preferito usare un supporto metallico che posizionasse la lampadina più in basso, al centro della campana, in modo da avere più distanza dai centirni.
* * *
Questo è tutto, spero che il lavoro vi sia piaciuto e se lo realizzate mandatemi le foto
oppure scrivetemi per informazioni o realizzazioni personalizzate.
 Al prossimo post ^_^